Pio Fumo

0
332

Giuseppe Jovine, nella nota introduttiva al libro di poesie “Fiori di mare” dichiara che, “Pio Fumo è un neo-romantico, ma con i piedi ben fissi in terra, che parte dal mare e torna nel mare; e al senso innato del mare si accompagna la passione della solarità mediterranea, che poi si risolve nella vocazione dell’Ulisside tormentato dall’ansia di conoscere, che ha per amici il cuore e la fantasia e un “petto di tumulo su abissi di dubbi; il suo dramma è sezionare e ricomporre parole e affezioni dell’anima alla ricerca dello scorrere di limpida acqua, del verso risolutivo: l’ultimo verso che il poeta vorrebbe scrivere è il verso che declini e decifri il linguaggio del vento e del mare, dell’acqua e del fuoco.” Pio Fumo, ha pubblicato nel ’78 una raccolta di poesie giovanili Neri coralli, edito da Fabiani, Pescara dedicate al territorio e ai personaggi delle isole Tremiti; nel ’79 una guida culturale:Le Isole Tremiti, edito dalle Edizioni Enne di Campobasso; nel 1980 una ricerca scientifica sulle vestigia e la vita dei primi abitatori delle Tremiti:La Preistoria delle Isole Tremiti:Il Neolitico edito dalle Edizioni Enne di Campobasso; uno studio sul commercio nell’antichità: Ricerca sulla provenienza dei manufatti di ossidiana nelle Isole Tremiti, Rivista di Merceologia vol.19 fasc. 1 Gennaio-Marzo 1980 edito dalla Cooperativa Libraria Universitaria di Bologna; Fiori di mare. Poesie scelte 1974 – 1984, Edizioni Enne di Campobasso,1984. La raccolta Fiori di mare, vede tre momenti fondamentalmente importanti della vita dell’autore.La prima parte ha come titolo:”Oltre la memoria”; evoca ricordi e nostalgie che coinvolgono la sfera del sentimento del mondo dell’infanzia. Alla seconda parte fa capo “Estate perduta”; una intera stagione della vita trascorsa in ospedale tra Roma e Milano con il doloroso epilogo di un complicatissimo intervento chirurgico. L’ultima parte:”Anemoni di mare”, raccoglie gli slanci del sentimento e fa propri, attraverso una fantasi senza più freno, le atmosfere e le sensazioni dell’Amore.

IO, SOLO

Ecco Tremiti mi ha offerto…

dolcezza e baci essenziali

nel mondo, come rotondo frutto,

proprio qui sulle labbra.

Ora c’è il tormento, l’angoscia

di cieli stellati d’incertezza,

di forse, se non ci fosse che Lei…

“unica Amante” ormai per sempre

ed io al suo fianco…io, solo,

con le sue verità!…

Pio Fumo

142
143
144
145
142 143 144 145