Il drammatico naufragio del brigantino austriaco “Stefano”

0
228

Grazie alle ricerche storiche dell’ing. Michelangelo De Meo e alle esplorazioni subacquee di Adelmo Sorci del MarlinTremiti, a largo di San Nicola, nel 2013 sono stati rinvenuti i resti del naufragio di un brigantino salpato il 12 dicembre del 1824 da Alessandria d’Egitto e diretto a Trieste con un equipaggio di nove uomini più il comandante Giacomo Covacich. L’ing. Michelangelo De Meo racconta che Lo “Stefano” trasportava novecento sacchi di semi di lino, cento di cotone e merce varia tra cui numerosi datteri. I reperti lignei del veliero giacciono tra 55 e 75 metri di profondità.